Menu di Natale secondi piatti

               

 Menu di Natale

 

Il menu di natale la parola d’ordine è tradizione. Non dimentichiamo, però, anche un pizzico di creatività per sorprendere amici e parenti

 

piatti decoro natale

                                               

 

SECONDI  PIATTI

 

 

                                               calamari ripieni con i piselli

 

calamari ripieni

20 calamari

olio

prezzemolo

aglio

uova

pecorino

pangrattato

vino bianco

pepe-sale

piselli

preparazione

Pulire i totani, staccare i tentacoli, sminuzzarli e poi fare saltare in una padella con olio; fare raffreddare un poco poi metterlo in una ciotola con il prezzemolo tritato, un aglio tritato, uova, pecorino e pangrattato, quanto basta per avere un composto sodo.

Riempire i totani con questo composto e chiuderli con degli stuzzicadenti. In una padella mettere l’aglio rimasto, tagliato a fettine sottili, unisci un filo di olio e i totani; rosola e poi aggiungi una spruzzata di vino bianco. Fai evaporare e unisci sale, pepe e i piselli: cuocere per 40 minuti a fuoco lento con il coperchio.

 

 

                                          misto di pesce fritto

misto di pesce fritto

500 g gamberi

500 g totani

300 g pesce di mare

farina di semoli  di grano

olio di semi

preparazione

Il fritto misto di pesce, preparato con gamberetti, totani e pesciolini misti, è un piatto unico di mare apprezzato da grandi e piccini.
Il pesce, che deve essere ben asciutto e infarinato con farina di semola di grano duro, dopo la frittura risulterà croccante e dorato esternamente e morbido all’interno.

Scaldate l’olio che dovrà raggiungere la temperatura di 175°C gradi in una pentola molto capiente (oppure utilizzate una friggitrice) e passate il pesce in una ciotola contenente la farina di semola (4-5), eliminando con un setaccio gli eccessi di farina.Friggete il pesce facendo attenzione che l’olio non si abbassi o non si alzi eccessivamente di temperatura, non dovrete mai immergere troppo pesce alla volta nell’olio caldo, altrimenti si abbasserà la temperatura dell’olio. Quando il pesce sarà ben dorato (per i gamberetti e i pesciolini ci vorranno circa 2 minuti, 3 minuti invece per i totani), scolateli per bene con una schiumarla e poi posateli su un foglio di carta assorbente affinchè  perdano l’olio in eccesso (6).Ricordate di salare il fritto misto subito dopo la cottura (mai prima di friggere), altrimenti perderà di croccantezza!

                                                Cotechino con lenticchie

Cotechino con lenticchie

300 g di lenticchie

2 gambi di sedano

1 cipolla

30 g di burro

sale

4 cucchiai di olio

brodo vegetale

cotechino precotto

preparazione

Il cotechino con le lenticchie è un piatto tipico del menu delle feste natalizie ed in particolar modo della notte di capodanno perché la tradizione vuole che mangiare un pezzetto di cotechino prima della mezzanotte, sia di buon augurio per l’anno nuovo.
In una casseruola far sciogliere il burro una cipolla tritata gambi di sedano dopo aver fatto rosolare con l ‘aggiunta di un po di olio , incorporare le lenticchie amalgamare bene , aggiungere il brodo chiudere con il coperchio far cuocere per 40 minuti, a meta cottura salare , in un altra pentola far bollire in acqua calda per 20 minuti , servire in un piatto da portata augurandoci che porti tanta fortuna

 

 

 

                                                Agnello con patate al forno

agnello

1500 g agnello

2 spicchi di aglio

½ cipolla

500 g di patate

80 ml di vino bianco

olio

rosmarino

pepe – sale

preparazione

Tagliate l’agnello a pezzi, sciacquatelo e asciugatelo. Mettetelo in un recipiente e conditelo con olio, sale, pepe e rosmarino.
Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi e conditele in un altro recipiente con rosmarino, olio, sale e 1 spicchio d’aglio.
Fate riposare per almeno mezza ora (più lunga è la marinatura, più la carne dell’agnello risulterà morbida). Ungete una teglia con qualche cucchiaio d’olio e disponeteci l’agnello e le patate. Aggiungete la cipolla tritata finemente e irrorate col vino.
Cuocete in forno già caldo a 180 gradi per almeno 40 minuti.
Servite l’agnello al forno ben caldo.

Lascia un commento